Virgole del Sole all'Arancia B&N - 150g

Altre viste

Disponibile

Virgole del Sole all'Arancia B&N - 150g

SKU:6046

Recensisci per primo questo prodotto

6,50 €

Details:

Virgole del Sole Arancia in cestino
Filetti di scorza di arancia canditi e ricoperti di cioccolato fondente extra o ricoperti di cioccolato bianco
Peso Netto: 150g


 

Dettagli

Filetti di arancia canditi e ricoperti di cioccolato fondente extra o ricoperti di cioccolato bianco

Ingredienti: Scorza di arancia candita 70% min. (scorza di arancia, sciroppo di glucosio, zucchero, correttore di acidità: acido citrico. Contiene anidride solforosa come residuo). Ricopertura con cioccolato fondente extra - cacao 72%min - 30%min. (pasta di cacao, zucchero, burro di cacao. Emulsionante: lecitina di soia. Estratto di vaniglia). Ricopertura con cioccolato bianco 30%min. (zucchero, burro di cacao, latte in polvere, siero di latte in polvere. Emulsionante: lecitina di
soia. Estratto di vaniglia).

“Prodotto in uno stabilimento che utilizza anche frutta a guscio, latte, solfiti, sesamo, uova, glutine e soia

Ulteriori informazioni

Produttore No
Curiosità Le arance nella mitologia classica Nella mitologia greca le Esperidi erano tre ninfe guardiane di uno splendido giardino, che si trovava ai confini occidentali del mondo conosciuto: da alcuni situato tra i monti dell’ Atlante e l’Oceano, ma per il poeta siciliano Stesichorus ed il geografo Strabo, invece, nell’estremo sud della Penisola Iberica. Mitologicamente le Esperidi simboleggiavano i doni dei frutti del giardino, in particolare della mela. Il meraviglioso giardino, infatti – conosciuto anche come “Il frutteto di Hera” (la moglie di Zeus) – custodiva un magnifico albero di mele d’oro, che donavano l’immortalità. I rigogliosi frutti crescevano dall’albero che Gaia, la Terra aveva regalato ad Hera nel giorno delle sue nozze con il Padre degli Dei. Hera diede alle ninfe il compito di proteggere e custodire il prezioso albero ed i suoi frutti; non sapeva però che le Esperidi di tanto in tanto raccoglievano e tenevano per sè qualcuna delle splendide mele. Hera decise quindi di mandare nel giardino Ladone, un drago a cento teste che non dormiva mai, con il compito di sorvegliare solamente l’albero. Nonostante la presenza di Ladone, però, Eris – la dea della discordia – riuscì ad eludere la sorveglianza del terribile drago ed a rubare una delle mele d’oro. Su questa incise la famosa frase “Alla più bella”, e si recò quindi al matrimonio tra Peleo e Teti – dove non era stata invitata – lasciando cadere la mela sul tavolo che Zeus aveva allestito per gli sposi, e causando l’inizio della guerra di Troia. Il giardino delle Esperidi fu anche teatro dell’undicesima fatica di Ercole, in cui l’eroe ingannò Atlante (padre delle tre ninfe) affinchè rubasse per lui alcune delle mele del prezioso albero. Già ai tempi dell’antica Roma il mitologico giardino aveva perso l’alone di mistero che lo circondava, per essere poi ripreso, come visione di luogo idilliaco e di pace, dagli artisti del Rinascimento. Negli anni, dopo diversi studi, si è stati porati a credere che le leggendarie mele d’oro fossero in realtà delle arance, frutti allora sconosciuti in Europa: da ciò deriva il nome dato dai Greci a tutte le specie di agrumi: Hesperidoeide.

Informazioni Nutrizionali

Informazioni Nutrizionali Per 100g
Valore Energetico No
Grassi
di cui grassi saturi
No
No
Carboidrati
di cui zuccheri
No
No
Fibre No
Proteine No
Sodio No

Tag prodotto

Usa gli spazi per tag separati. Usa apostrofi singoli (') per frasi.

Recensioni

Scrivi la tua recensione

La tua recensione: Virgole del Sole all'Arancia B&N - 150g